martedì 11 giugno 2019

A SAN GIORGIO SI VA'

Riceviamo e pubblichiamo. 
Dai sopravvissuti al campo.



Scusate il ritardo!!! 




Ma la mia mente si è bloccata alle 17:41 di domenica con il nostro n 12 in canotta biancoBlu che passata metà campo, va a concludere solo soletto, con tre maglie nere all inseguimento, il canestro del piu 3 a 35 secondi dalla fine dopo che il punteggio a 4:49 dalla fine ci vedeva sotto di 9 punti!!!!

E forse tutti noi ci abbiamo messo un po di tempo per capire quello che stava accadendo.!!!

Non era finita, ma quasi.

C era una difesa da costruire per tenere lontana la possibilità di un epilogo diverso.. bisognava  non subire la bomba del pareggio ... ma il tiro avversario arriva dall arco dei tre punti... la parabola si alza, come le nostre preghiere: è corta.. è lunga... ma soprattutto è fuori... la panchina esulta!!! I genitori, alcuni,  escono dalla loro gabbia che li aveva tenuti per 40 minuti in uno stato di pura andrenalina condito di stati d animo opposti... la paura di non farcela insieme alla speranza che si’ in fondo un miracolo si poteva fare....

Logicamente subiamo il fallo avversario che ci manda in lunetta ... sono solo 15 i secondi che ci dividono dall impresa...basta un punto per chiudure la contesa... ci andiamo con uno dei nostri giocatori
che ha delle percentuali superiori all 80 per cento ma il primo libero dondola sul ferro e beffardamente esce...così come il secondo....

Rimbalzo loro, attaccano.... facciamo fallo... segnano solo un libero.. il punteggio dice 71/69 per noi..La palla finisce in mano nostre.... la portiamo  a spasso per il campo senza subire fallo ... a tre secondi dalla fine la lanciamo in aria...insieme a tutte le nostre preghiere di ringraziamento.... i ragazzi della panchina volano in campo con un balzo da record del mondo, la scena è da lacrime agli occhi ...i giocatori stremati dal forno del palazzo (45 gradi) che impazziscono di gioia in mezzo al campo... le urla che rimbombano dallo spogliatoio “CE NE ANDIAMO A SAN GIORGIO”, “CE NE ANDIAMO A SAN GIORGIO”.....

Solo ieri, leggendo le qualificate alle f16 nazionali, ho capito che non era per niente stato un bellissimo sogno... di quelli che appena ti svegli capisci che non era vero e ti lasciano l’amaro in bocca....

Ma oggi di AMARO  non c’è proprio niente...

È TUTTO TREMENDAMENTE DOLCISSIMO....!!!!!!!!

Nessun commento:


credits: zancoa.it