martedì 1 aprile 2014

Mini Mondo

2006 in azione

2005 a rimbalzo
Scoiattoli 2006

TEAM78 – CAZZAGO

Martellago, sabato 29 marzo



Partenza difficile per i nostri ragazzini. Nel primo tempo, forse intimoriti dalla maggior prestanza fisica degli avversari (ancora una volta di 1 anno più grandi), non riusciamo ad andare a canestro.

Nel secondo tempo la velocità e la grinta ci fanno andare in parità, creando qualche aspettativa per i tempi successivi.

La differenza di centimetri però si vede e si sente, i rimbalzi e i troppi errori al tiro si riveleranno fatali.

Così i tre tempi successivi, nonostante volontà e grinta da vendere, ci vedono soccombere.

Nell’ultimo tempo però, a partita ormai decisa, arriva la soddisfazione di prevalere sui nostri ben più quotati avversari.

Questa la cronaca di una partita in cui ancora una volta i nostri “folletti” hanno fatto la loro parte.

Un commento finale. Anche se farebbe piacere vederli alle prese con i loro pari età, è da queste sfide che imparano a confrontarsi e lottare fino alla fine, sempre con il rispetto dell’avversario e delle regole di gioco che contraddistinguono il Team78.
Avanti così... Forza Scoiattoli 2006 !!!

Sabato 29 marzo 2014 presso la Palestra di Peseggia si è svolta l’ultima partita dell’andata del Gran Premio Scoiattoli e Libellule 2014 – Girone A, Settore Minibasket.




2005 a Peseggia.
Cosa dire di sabato … abbiamo perso: 45 a 36…

L’impegno dei ragazzi c’era, forse si è sottovalutato l’avversario, forse l’orario ha giocato sulla prontezza dei nostri (ore 14.00!!!) forse la fretta del Scorzé di terminare velocemente la partita ha agitato i nostri atleti .. tanti forse, che tuttavia non cambiano il risultato.

I nostri Scoiattoli devono imparare a non aver fretta di concludere le azioni, dovrebbero alzare ogni tanto di più la testa e vedere se qualche compagno è più libero o in posizione migliore per il tiro … tutte cose che con il tempo stanno iniziando a capire.

Durante la partita si è assistito ad un comportamento poco da “fair play” da parte della squadra avversaria supportata addirittura dal pubblico; per fortuna i nostri non hanno reagito.

Si gioca per divertirsi ed aggregarsi … questo dovrebbe essere lo spirito del minibasket.

Tuttavia checché se ne dica i ragazzi giocano per vincere, quello che noi genitori, istruttori e tutti coloro che girano attorno al mondo del basket devono trasmettere ai propri figli è che la vittoria si ottiene con la correttezza nel gioco, rispetto dell’avversario, rispetto delle regole, una sana competizione sta bene: il tutto però in armonia per trascorre delle belle ore di divertimento, anche per chi guarda.

Agli Scoiattoli del Team78 devo solo dire bravi, concentratevi la prossima volta un po’ di più e forza che ora inizia il Ritorno e sabato 05/04/2014 vi aspettano gli Scoiattoli del Reyer!




Nessun commento:


credits: zancoa.it