lunedì 6 gennaio 2014

La Befana porta carbone.

13^giornata Campionato Under 17 Elite Domenica 05 Gennaio 2014



PALL. CASTELFRANCO 59 - TEAM 78 MARTELLAGO 48



Barbon, Cappelletto 16, Pierobon, Tosato 2, Mazzariol 22, Talli, Salvalaggio 2, Acherusio 2, Cocco, Babetto5, Lago 6, Pivato 4

All. Morandin

U.5falli

Tiri da 3 :1 Cappelletto

TL 8/19



Team 78

Monetti , Bonazza, Sorarù, Fabbian 2,Righetti 2, Gaiani 7, Masaro 1,Furlanetto, Cioffi 3, Da Lio13, Pozzer 4, Baretta 16

All. Michielin ass.Girotto

U.5falli: Baretta

Tiri da 3 3 Da Lio, 1 Baretta

TL 8/18



Parziali 15-10/20-15/7-8/17-15

Arbitri Fighera e Lutviu



Si riparte da Castelfranco! Nell'anno nuovo continua il campionato per l'Under 17 Elite con la trasferta nella cittadina castellana, che posiziona la sua formazione nelle prime posizioni della classifica.

La partita comincia con un ritmo molto saporifero, forse le vacanze e i panettoni hanno annebbiato ambedue le squadre: poco ritmo e molti errori, palle perse e tiri sbagliati, mantengono un clima natalizio.........il 1°quarto finisce con un leggero vantaggio per i padroni di casa 15 a 10.

Anche il 2°quarto rimane sulla falsariga del 1°: solamente il play trevigiano Mazzariol (già con presenze in prima squadra) cerca di accendere il ritmo della partita con le sue accelerazioni ed il suo pressing, mette in difficoltà la difesa degli ospiti.

Alla fine del primo tempo la squadra di casa, allunga leggermente il vantaggio portandosi a 10 punti di vantaggio: 35 a 25.

Il rientro dagli spogliatoi, il Team 78 mette più attenzione nella fase difensiva, alternando le scelte e confondendo le idee alla squadra di casa, però purtroppo le cose in attacco continuano a non funzionare. In effetti l'atteggiamento della squadra messo nel secondo tempo, è diverso: determinato, attento e volenteroso, tale da permettere una rimonta fino a -4 a pochi minuti dal termine. Qui, alcune decisioni arbitrali, permettono alla squadra di casa una reazione alla rimonta dei veneziani, che leggermente innervositi perdono la concentrazione ed il filo della partita.

La partita termina con una sconfitta (59 a 48), che per come è maturata lascia un po' l'amaro in bocca, contro una buona squadra, accesa principalmente dal ritmo apportato dal suo play.

Nessun commento:


credits: zancoa.it