giovedì 10 novembre 2011

Promozione. Prima amara sconfitta.

JUNIOR BASKET LEONCINO-TEAM 78: 72-67

Dura ore il rammarico, con un nodo stretto stretto sullo stomaco e con la rabbia che ti resta dentro, appiccicata li come grasso sul muro e fai fatica a togliertela di dosso. Eh sì perché la delusione è proprio tanta dopo un risultato come quello di ieri che, francamente, non ci meritavamo proprio, ma che di contro abbiamo fatto di tutto per ottenerlo.
Eh si, si può dire che abbiamo avuto una serata davvero sfortunata: qualsiasi cosa è andata storta e in più noi, ad un certo punto sul + 12, abbiamo perso completamente il controllo e ci siamo comportati come se fossimo stati sotto nella partita più importante della nostra vita.
L’amarezza più grande, quella che ti chiude lo stomaco, che ti fa venire rabbia e voglia di urlare nasce da come, davvero, nonostante l’energia fisica e mentale messa in campo dai nostri (ENORME E GRATIFICANTE), ogni cosa ci sia stata favorevole: troppi errori in attacco e in difesa, troppo nervosismo, troppa mancanza di lucidità ed inesperienza quando bisognava gestire il risultato, troppa PAURA DI VINCERE. Non siamo stati capaci di trasformare il nostro nervosismo in energia positiva, in sana cattiveria agonistica e il risultato ci ha penalizzato, anche se proprio non meritavamo di perdere.
Gli avversari non fanno nulla di eccezionale per vincere. Loro hanno vinto perché a differenza nostra hanno sempre continuato a giocare, senza cercare soluzioni magiche o innervosirsi. E qui sta il trucco della loro vittoria.
Per tre volte abbiamo vinto la partita e per tre volte l’abbiamo persa. Abbiamo fatto tutto noi da soli e tutto in appena 40 bellissimi e contemporaneamente bruttissimi minuti. Questo, in ogni caso, e le emozioni che ne conseguono in ognuno di noi, sono comunque il succo e la bellezza della nostra passione, del nostro sport.
All’inizio della gara il Leoncino cerca di imporre il suo gioco e crea un break di 8-2 a suo favore. Nel corso dei minuti il vantaggio cresce e sembra non esserci storia per un Team 78 che sembra troppo nervoso e a tratti impaurito e per questo non riesce a creare il proprio gioco.
Pian piano però, dalla fine del 1 periodo alla metà del 3°, con un leggero aumento della pressione difensiva e sfruttando concretamente gli errori degli avversari riusciamo ad imporre il nostro gioco e a rimetterci in partita. Nel corso del 3° periodo infatti sembriamo volare via e raggiungiamo il + 12. A questo punto il black-out. Non riusciamo più a giocare, sembriamo impauriti ed in campo fatichiamo a muoverci.
A 3 minuti dalla fine del 3° periodo siamo sopra 47-35 e in crisi totale riusciamo a chiudere il periodo solo sul + 2, 48-46. Siamo davvero con le terga a bagno, soprattutto dal punto di vista mentale anche se  il punteggio non decolla per nessuna delle due squadre e oscilla spesso dal + al – 5.
A 3 minuti dal termine, sul + 5, dopo un ennesimo fischio arbitrale, anche il coach perde la testa e si prende un tecnico, aiutando gli avversari a riportarsi sulla parità. Le cinque azioni successive ci vedono sempre in attacco, ma non riusciamo a concretizzare e quasi impauriti buttiamo via troppo facilmente la palla. Leoncino ha in mano il ritmo della gara e, senza grosse fatiche, ma solo continuando a giocare regolarmente, porta a casa i suoi due punti.
Un piccolo commento sugli arbitri, non malevoli, ma forse sono stati troppo sbilanciati a favore degli avversari: assolutamente non in malafede, ma come spesso ci capita, non c’è stato nessun fischio a nostro favore, mai, nemmeno per sbaglio. Pazienza, non è sicuramente per colpa loro se abbiamo perso.
Mi sono francamente piaciuti voglia, grinta, concentrazione e spirito di squadra. Non mi sono piaciute immaturità (troppe discussioni in campo ed in panchina) e la poca lucidità avuta nel gestire la gara.
Partite così lasciano il segno in tutto il campionato, dobbiamo però ora dimenticare l’amarezza e lucidamente lavorare duro per la prossima importantissima sfida di giovedì 17 novembre contro il MARCO E TODARO. Abbiamo due punti da recuperare e ci proveremo in ogni modo.

TABELLINI
Junior Basket Leoncino - TEAM 78: 72-67

Parziali (18-12; 30-31; 46-48; 72-67)
LEONCINO
Ballarin N. 0, Zecchin U. 0, Chiavalin M. 11, Roccabella S. (K) 9, Capo N. 1, Levorato G. 12, Scremin J. 2, Merelli L. 0, Di Pieri A. 16, Libralato M. 21, Papazzoni A. 0.
All.re: Pravato Bruno

TEAM 78

Ravagnin A. 8, Farisato A. 19, Gasparini L. 0, Pattaro L. (K) 0, Trabuio J. 0, Serena G. 8, Fanton N. 8, Negri M. 5, Celin A. 0, Andriolo C. 4, Impronti A. 11, Squizzato R. 4.
All.re: Veronese Francesco
Arbitri: Gazzato e Cristofoli.

NOTE

Falli: 18 LEO - 33 TEAM
Tiri Liberi: 24/39 LEO - 6/13 TEAM
Tiri da 3: 4 LEO (3 Libralato, 1 Roccabella) - 5 TEAM (3 Farisato, 1 Impromti e Fanton)
Fallo Tecnico: Veronese (all. TEAM)
Fallo Antisportivo: Impronti (TEAM)

2 commenti:

Alberto Spolaor ha detto...

Dai ragazzi che ci serve per costruire il team! Ci sta, e pazienza, bravi tli avversari,ma mettiamocela alle spalle e lavoriamo perlrossima.

Un abbraccio dalvostro primo tifoso.

Alberto Spolaor ha detto...

Un abbraccio virtuale che bi arriva dallo splendido Rwanda!


credits: zancoa.it