lunedì 28 febbraio 2011

Under 17 a Peschiera del Garda.


ARILICA BASKET - TEAM 78 MARTELLAGO: 69 - 45
(Parziali 18-9,21-16,16-8,14-12)
TABELLINI


ARILICA
Rigon 10,Merzi,Facin 16,Covallero 19,Bellicini 2,Barbazza 3, Perotti 7,Manzati 8,Spasic 2,Merisio,Sembeninbi 2.

TEAM 78:

Carraro 4,Bragato 3, Magnanini, Ragazzo, Semenzato F. 6, De Benedetti 5, Battaggia 13, Spolaor 6, Furlani 8.

UNA SQUADRA UNITA, ANCHE NEL DOLORE!

Eccoci qua cari amici a raccontarvi della partita di sabato scorso contro l'Arilica giocata a Peschiera.

Partenza organizzata con il pulmann che faceva tanto gita, un sole niente male le splendide acque del lago di Garda e passeggiata pre-gara nel centro di Peschiera hanno fatto da preludio ad una gara finita come al solito.

Già sotto nel primo tempo i ragazzi non sono più riusciti a reagire nei rimanenti periodi e la partita ci ha visto sconfitti senza onore nè gloria. Arbitraggio, come al solito, di parte che non ha certo contribuito a risollevare le sorti dell'incontro, anche se tutti i tifosi devono promettere di non incazzarsi più così tanto veementemente altrimenti le multe e le sanzioni faranno solo rimpinguare le casse della Fip e non certo i nostri cuori infranti.

Un grave episodio è successo quando il nostro Michy, in un'entrata a canestro, è caduto a terra con forti dolori al ginocchio destro che ha comportato l'intervento dell'ambulanza: dopo i primi esami all'ospedale di Peschiera si è riunito con noi in tarda serata in pizzeria con un tutore alla gamba, proseguendo gli esami più specifici nelle nostre terre.

A lui un grosso augurio di pronta guarigione e di recupero veloce: la squadra e tutti noi abbiamo bisogno dei suoi salti zompettanti (e ne approfitto per augurare un veloce recupero anche a Manuel).

La sua passione per la squadra si è vista anche quando era disteso in panchina che, sia pur con forti dolori, domandava del risultato dell'incontro e dell'andamento della partita. Tutta la squadra si è unita a lui: guarisci presto!

Il gruppo si ritrova, così, con pochi lunghi e in generale con pochi giocatori a disposizione: dico una cosa! Cerchiamo di concludere questo campionato senza ulteriori perdite, facciamo di tutto per onorare i prossimi impegni senza paura dell'avversario e (un consiglio a tutti) cerchiamo già adesso di programmare un prossimo anno cestistico che oltre, all'impegno di ragazzi e di allenatori, sia fonte di buoni propositi per tutti.

Il gruppo si è ritrovato anche il giorno dopo, domenica, all'Hollywood di Salzano, per una festa mascherata: balli e galani in amicizia alla faccia dei risultati sportivi!

Alla prossima
Mister D

Team 78 a scuola



Si tra concludendo il programma ludico sportivo di Mini Basket che Team 78 in collaborazione con le maestre ha svolto in 4 ore di lezione per classe per 80 ore a Martellago; 72 ore a Maerne e 36 ore a Olmo, in totale quasi 200 ore di lezioni (se si calcolano anche i bis a richiesta) nella quali abbiamo corso, saltato, gareggiato, tirato e passato una pappa da basket. Abbiamo tentato di fare ginnastica in modo diverso e (spero) divertente usando una palla da Basket.
Ora ci prepariamo alle giornate conclusive.
Un torneo a Martellago; un incontro in campo da Play Ground a Maerne (speriamo nella clemenza del tempo)
Dovuto un ringraziamento alle Direzioni didattiche e alle maestre che ci hanno voluto e (inter nos) un grazie di cuore agli Istruttori.
... se i bambini vengono a casa e dicono che si sono divertiti col Basket... grasie. Ciao.

venerdì 25 febbraio 2011

TEAM 78 - Leoncino: 60-69

Seconda giornata di ritorno, incontriamo la Junior Basket Leoncino, squadra in lotta per il 4° posto, l'ultimo utile per accedere ai play-off a 4. La squadra di coach Brianese è più completa e tecnicamente più salda di noi, ma noi mettiamo in campo determinazione, grinta e voglia e ne esce una partita intensa e combattuta fino alla fine.

Il primo periodo di tempo si chiude in parità (17-17), con noi che riusciamo a recuperare palloni in difesa e sprechiamo (spesso troppo banalmente in attacco). Leoncino è nervosa e anche per questo non riesce ad essere precisa in fase offensiva.

Nel secondo periodo cerchiamo di rimanere agganciati agli avversari che, grazie a medie migliori al tiro, unite a qualche nostra distrazione difensiva e qualche erroraccio in attacco, riescono a mettere e tenere la testa avanti. La coppia arbitrale non ci favorisce, punendo tutte le nostre infrazioni e concedendo qualcosa in più ai nostri avversari. Nonostante tutto chiudiamo sotto di appena 8 lunghezze (26-34).

Il nostro terzo tempo si caratterizza per un calo di intensità e soprattutto di lucidità in attacco. Aumentano ancora i nostri errori e a causa della nostra fretta al tiro e della mancanza di concentrazione in difesa ci disuniamo e non riusciamo a contenere le azioni di Rossato & C.. I palloni che recuperiamo (o che Leoncino butta via) non siamo in grado di trasformarli in punti.

Il quarto tempo sembra non avere storia, Leoncino è avanti 16 punti e la partita appare chiusa. Noi invece ritroviamo grinta ed intensità. Di contro Leoncino gestisce malissimo il proprio vantaggio. Ciò ci permette di riavvicinarci (anche -3 nell'ultimo minuto), ma le occasioni decisive in attacco non vanno a segno e la squadra mestrina porta a casa 2 punti preziosissimi per la propria classifica.

Buona gara di Trabuio, Serena e Stecca (miglior giocatore martellacense con i suoi 26 punti).
Possiamo comunque essere soddisfatti della prova corale dei ragazzi bianco-rossi: hanno giocato con orgoglio grinta e determinazione e quasi avrebbero potuto sfiorare l'impresa.

Si può dire che abbiamo perso ai tiri liberi: 11 in più segnati dagli avversari!

Ora la testa ai prossimi appuntamenti con la sfida di venerdì 4 a Caorle e giovedì 10 in casa contro Pallacanestro Mestrina. 4 punti ottenibili per continuare a salire in classifica. Bisogna crescere ancora come gruppo e mantenere i livelli fisici di adesso.
PROSSIMO appuntamento: venerdì 4 ore 21.15: BC Caorle - TEAM 78.

TABELLINI
Parziali (17-17; 26-34; 37-53; 60-69)

TEAM 78:
Ravagnin A. 3, Dal Corso M. 0, Di Pieri M. 0, Pattaro L. (K) 0, Cerello S. 2, Malossi L. 5, Trabuio J. 0, Fanton N. 11, Stecca M. 26, Baruzzo L. 0, Saccarola S. 2, Serena G. 11.
All.re: Veronese Francesco.

Junior Basket Leoncino:
Ballarin N. 0, Barbato 16, Capo 12, Chiavallin M. 0, Fazzini E. 0, Libralato M. 20, Roccabella 3, Rossato 3, Tessari M. 14.
All.re: Brianese.

Arbitri: Scarpa Fabio di Venezia e Quaggia Daniele di Fossò


NOTE:
Falli commessi: 32 Team 78 e 25 Leoncino.
Tiri liberi: 11/19 (Team), 22/33 (Leoncino)
Tiri da 3: 5 Team 78: 2 Stecca, 1 Fanton, Malossi e Ravagnin. 3 Leoncino: 2 Libralato, 1 Barbato.

Fallo tecnico: Barbato (Leoncino).
Fallo antisportivo: Ravagnin (Team 78).


lunedì 21 febbraio 2011

Under 17


POOH FOR TEAM 78!


Grande successo di pubblico sabato sera al PalaMartellago dopo la partita (persa) contro il Leoncino.

I Pooh, il più grande gruppo musicale di tutti i tempi e del mondo (ma che dico del mondo, dell'universo!), ha voluto organizzare una serata benefica pro Team 78 nel Palazzetto dello Sport di Martellago per raccogliere adesioni e stimolare giocatori e tifosi del Team 78 Martellago.

Scene da panico durante l'esibizione che ha visto cogliere da malore da troppo impeto le fans più scalmanate quali Adriana, Barbara, Katia e Valentina, abbardate per l'occasione con magliette con la scritta "poohlover" e che sono state portate via dopo essersi strappate tutti i capelli quando Dody Battaglia ha lanciato loro un orsetto di peluche che, per la contesa, ha visto l'Adelina sopperire con un occhio nero alla furia dell'Antonella impazzita da foga giovanile.

Che dire poi quando il chitarrista Dody ha chiamato sul palco il nostro Frenco convincendolo davanti al pubblico ad una dieta per sostenere un progetto di aiuti umanitari? Niente da fare! La furia omicida di Frenco al sentire tali proposte indecenti, che ha visto toccare il suo mito sulle salsicce, pastasciutte e quant'altro, ha fatto sì che venisse completamente distrutta la batteria dei Pooh, con lancio dei piatti all'interno del palazzetto che sembravano dischi volanti impazziti.

Attimi di emozione quando sono saliti sul palco i nostri Giorgio, Fal e Alberto B. a cantare "Pensiero": dall'emozione e sull'onda dei festeggiamenti sanremesi sull'unità d'Italia hanno attaccato con il "Va pensiero sull'ali dorate..." del Nabucco di Verdi e il pubblico inferocito li ha impalati con le aste dei microfoni.

Forte commozione quando Red Canzian ha ricordato assieme a Gianfranco i bei tempi quando cantavano assieme nelle osterie di Treviso davanti ad una bottiglia di prosecco canzoni quali "Tanta voglia di frutta" e "Chi fermerà la verdura!".

Sgomento e forte imbarazzo quando la Sonia è salita sul palco e ha cominciato a dire a Roby Facchinetti:"Ti Amo!" Ti seguo da tutta una vita! Fin da quando cantavi "Gelato al cioccolato": abbiamo visto omoni della sechiuriti portarla dietro al palco e pestarla a sangue!
Ringraziamo la nostra Margherita che ha stirato tutte le camicie dei Pooh per il concerto (lei non lo sa, perchè non sa contare, ma le ho calato anche i miei panni lavati di due mesi!) e per aver pulito i cessi nel dopo concerto (oohh ragazzi, questo sa fare! Non è colpa mia!).

Un ringraziamento particolare al tecnico luci Luca (attimi di panico quando qualcuno lo ha visto correre in bagno!) e della fotografia Fabrizio (che ha costretto i Pooh a pose di ore e ore perchè venisse bene l'immagine).

Chiusura pirotecnica del concerto con ringraziamenti finali da parte del nostro Presidentissimo Albi che ha salutato i partecipanti all'iniziativa, la casa di riposo Mariutto per l'ora d'aria di libertà concessa ai Pooh (e alla Margherita), e gli sponsor della serata "Trattoria da Frenco", "Alitaglia" e "Ortoverduria da Gianfrutto e Caramella".

Alla prossima
Mister D

UNDER 17

TEAM 78 MARTELLAGO - LEONCINO SPINEA 42 - 56
(Parziali 10-8,7-15,12-15,13-18)

TABELLINI
TEAM 78:

Magnanini 4, Ragazzo 10, Semenzato F. 10, De Benedetti 5, Battaggia 4, Nalesso 2, Perin 0, Pilotto 0, Spolaor 4, Furlani 3.

LEONCINO SPINEA
Danesin 3, Povellato, Marzaro 8, Cazzola 4, Dri, Bacchn 4, Ceccon 7, Carniello, Zanchi 2, Freschi 14, Rampado 5, Rossi 9..

venerdì 18 febbraio 2011

Promozione: ottava vittoria!

BASKET BRENTA - TEAM 78: 57-67
Parziali:17-11; 27-24; 42-44.


Basket Brenta:
Berta 21, Volpe 4, Romano A. 0, Danesin 3, Bonollo 4, Nardin 0, Bianco (K) 4, Carrer 0, Moschetta 21, Lorenzi F. 0.

Martellago:
Ravagnin A. 7, Dal Corso M. 2, Di Pieri M. 0, Pattaro L. (K) 4, Cerello S. 2, Malossi L. 2, Trabuio J. 0, Fanton N. 10, Stecca M. 27, Serena G. 11, Bison E. 2, Cedolini M. 0.
All.re: Francesco Veronese


TL: 12/21, T2P: 20/44, T3P: 5/21

NOTE:
Falli commessi: 23 Brenta e 20 Team.

Tiri liberi: 10/18 (Brenta), 12/21 (Team)
Tiri da 3: 6 Brenta: 4 Berta, 1 Danesin e Moschetta. 5 Team: 4 Stecca, 1 Fanton.
Fallo tecnico: Danesin (Brenta).

Fallo antisportivo: Romano (Brenta)

giovedì 17 febbraio 2011

La risposta.

E se ritirassimo la squadra dal campionato?

Faremmo l’errore più grande della storia del Team 78. E' il gesto più indegno, fallimentare e disonorevole che si possa fare! E il Team 78 non lo farà MAI.

Anzitutto ritirarsi da un campionato è PROIBITO dal regolamento (giustamente) e comporta notevoli sanzioni a carico della Società e del Presidente.

In secondo luogo è la cosa più dannosa, moralmente indecente e diseducativa che ci possa essere.
E’ facile, quasi facilissimo, essere squadra, essere uniti ed allegri quando le cose vanno bene. Ed è proprio ora che le cose vanno male che bisogna serrare i ranghi, lavorare ancora più duro, unirsi ed aumentare la propria fiducia nei compagni, nell’allenatore e nella Società.

Sono convinto che Mister D abbia scritto il suo commento con uno spirito costruttivo, però l’effetto che né ho tratto alla lettura è stato esattamente l’opposto e per questo mi sembrava opportuno rispondere.

Sappiamo già da settembre che l’annata under 17 sarebbe stata dura: la squadra ha perso 3 elementi di valore e gioca in un campionato contro squadre più forti. Il “nostro anno” sarà il prossimo: lo abbiamo detto più volte, ma forse è il caso di ricordarlo ancora. Le soddisfazioni e il risultato del lavoro fatto da Luca quest’anno si vedranno solo nella prossima stagione.

Non ci sono colpe nei ragazzi, non ci sono colpe nell’allenatore e non c’è colpa nella Società. Il ciclo educativo sui 95 non si è chiuso, anzi, è appena iniziato, il nostro obiettivo è portare il maggior numero di loro nelle nostre future Prime Squadre. In ogni caso le responsabilità definitive si potranno constatare solo con il tempo.

Mi ha fatto rabbia leggere il pezzo di Mister D: seppur lanciato a fin di bene, il messaggio che viene trasmesso è totalmente contrario allo spirito che ci anima e al nostro modo di pensare (e con questo penso di interpretare la voce di tutto il TEAM 78). Meglio, caro Mister D, remare tutti dalla stessa parte e sostenere sempre i nostri ragazzi e il lavoro dello staff tecnico e dirigenziale, in uno spirito più costruttivo e quindi (per i vostri figli) più educativo. Più che affrontare le difficoltà con il sorriso in bocca, bisognerebbe farlo con serietà a volte.

Spesso ci si dimentica che i ragazzi sono i PROTAGONISTI. Non scordiamocelo ed aiutiamoli pur curandoci di non sostituirci mai a loro: lasciamo che ognuno si prenda le proprie responsabilità (ove ce ne fossero) e che i giocatori imparino da soli a diventare grandi. Anche e soprattutto quando le cose vanno male.
I ragazzi DEVONO essere consapevoli di questo e devono capire la situazione. Interiorizzarla, analizzarla, capirla e metabolizzarla permetterà loro di riuscire a superare le difficoltà di questo momento, ad affrontarle e a capire il valore del loro lavoro nonostante i risultati. Non devono sedersi ed arrendersi ma insistere ancora più duramente sul proprio già lodevole impegno.

Riuscire a fare questo salto in avanti dal punto di vista mentale sarà per loro un modo per misurare la propria maturità, per cercare di crescere ed essere un po’ più uomini.

L’ambiente quindi deve aiutarli (ma non proteggerli o indirizzarli) e sostenerli sempre nel capire il VERO SIGNIFICATO DEL proprio lavoro. Nello sport (e ancor di più nella vita) il lavoro è l’unica cosa che premia, molto più delle chiacchere, e se i nostri ragazzi avranno pazienza anche il campo mi darà ragione.

Sappiano che TEAM78 non si arrende MAI, che TEAM 78 non si ritirerà MAI da un campionato (ripeto la cosa più ignobile che una Società possa fare) e che il campionato open di quest’anno non è fallimentare (non si può valutare completamente e correttamente ora almeno).
Non c’è nessun ripensamento e tutta la Società crede ancora nel progetto fatto con e sugli under 17 in prospettiva FUTURA.

Sappiano che non devono nascondere la testa sotto la sabbia (non sono struzzi!) MA CHE SE HANNO SEMPRE DATO IL MASSIMO E SI SONO SEMPRE IMPEGNATI PER CRESCERE E MIGLIORARE, possono guardare il campo a testa alta (anche sotto di 50 punti). Non è facile, sembrano parole retoriche, ma è così: quando si è sicuri del proprio lavoro e del proprio impegno bisogna solo attendere che il tempo faccia fiorire i frutti nel nostro sgobbare e quindi si deve affrontare la quotidianità con forza, coraggio e dignità.

Da soli e da veri uomini quali state diventando.

Buon lavoro.
TEAM 78 – Francesco Veronese

martedì 15 febbraio 2011

E SE RITIRASSIMO LA SQUADRA DAL CAMPIONATO?

Non è una provocazione! Nè una dichiarazione di fallimento!
"Ma cosa dici, Mister D! Ma che puttanate vai sparando?" Bhe! Forse avete ragione voi! Forse sono la persona meno indicata per affermare queste cose!

Ho sempre creduto che in uno sport di squadra il concetto di gruppo sia tutto: se ci pensate bene una famiglia, una classe, un team di lavoro si basa sulla nozione di gruppo di persone che si associano per uno scopo comune.

Ho fatto per 10 anni il capo lupetti ed ogni volta il mio compito era quello di formare un gruppo che attraverso la natura e il gioco facesse crescere responsabilmente dei bambini.
Dopo la partita di sabato contro la pallacanestro trevigiana mi sono reso conto di una cosa: lo spirito di gruppo non c'è! E lo dico con tutto l'ottimismo che mi contraddistingue. E per chi non avesse ancora capito lo ripeto con parole più chiare: abbiamo chiuso! Siamo morti! La festa è finita! Stop! Finish!

C'è chi potrebbe dire che la colpa è dell'allenatore che non riesce a comunicare con i ragazzi, che sbaglia gli schemi o che non indovina mai i cambi!

C'è chi potrebbe dire che la colpa è dei ragazzi che non hanno le palle per giocare e che tecnicamente sono delle schiappe!

C'è chi potrebbe dire che la colpa è della società che del c.d. Progetto Big è rimasta solo succube visto che non vi è stato uno scambio di giocatori a nostro favore!

Chissa! Potrebbe essere finito un ciclo che ha visto gran parte di questi ragazzi giocare a basket assieme fin dalle elementari e quindi c'è forse troppo logorio tra di loro!

Ma non piangete per questo, miei cari lettori! Anzi! Dobbiamo sempre puntare al futuro con uno sguardo ottimistico e spavaldo facendo tesoro del presente e del passato (è così che si affrontano i problemi prima che i problemi prendano il sopravvento su di noi!).

In fondo credo che quest'anno si sia fatto molto per creare un "gruppo". Ad esempio tutta la società Team 78 è partita con un presidente nuovo, con delle idee nuove, con un'immagine nuova che ha contribuito a creare un nuovo "gruppo" associativo. Poi i ragazzi sono diventati stretti amici sia fuori che dentro il campo e questo non può che essere positivo. Anche i genitori hanno formato un "gruppo" di amici che difficilmente verrà scalfito dai risultati sportivi. Vi sembra poco tutto questo?

Quando vedo, però, giocatori, staff tecnico e tifosi non sorridere più quando si gioca una partita allora per me il gioco è finito! Quando da giovane organizzavo i giochi per i lupetti ero io il primo a divertirmi del mio gioco. Quando il basket non è più un gioco ma diventa un problema giocare forse è meglio fermarsi a riflettere: d'altronde delle ultime partite più che di uno spettacolo agonistico si può parlare solo di spettacolare agonia!

Sempre col sorriso stampato, amici, nel bene e nel male! Affrontare i problemi con un sorriso ti aiuta a ricordare che il cielo è sempre blu sopra le nuvole (e con questo inserisco un titolo di una canzone dei Pooh che fra poco mi aspettano!).

E per tirarmi e tirarvi su il morale vi racconto cosa è successo al nostro amico Frenco: a proposito, ma non srà mica lui che porta sfiga in tutto questo? Che abbia forse nascosta qualche bambola voodo all'interno della sua pancia semisferica?

Dura la vita, coach Luca!
Coach Luca incontra Frenco: "Ciao Frenco! Qua la vita si sta facendo sempre più cara! Ma sai cosa posso permettermi con il rimborso spese che mi dà il Team 78?" E Frenco: "No, coach Luca.". "Un paio di scarpe! E sai cosa possiamo comprare con il mio e il tuo rimborso spese assieme?" E Frenco:"No!". "Due paia di scarpe! E sai qual'è quell'animale grosso, con due orecchie grandi e una proboscide?" E Frenco:"Eh no! Stavolta non mi freghi! Tre paia di scarpe!!!".

Alla prossima
Mister D


PALLACANESTRO TREVIGIANA - TEAM 78 MARTELLAGO 69 - 32
(Parziali 11-14,17-13,21-0,20-5)

TABELLINI
PALLACANESTRO TREVIGIANA

Negro L. 2, Negro D., Masetto 7, Boscarato 4, Casagrande 3, Lateana 2, Catalano 10, Piccoli, Schiochetto 3, Gallina 38.

TEAM 78:

Carraro 0,Bragato 2, Magnanini 5, Ragazzo 2, Semenzato F. 3, De Benedetti 0, Battaggia 2, Nalesso 1, Perin 7, Pilotto 0, Spolaor 2, Furlani 8.

giovedì 10 febbraio 2011

Le prossime gare



UNDER 17 OPEN

TERZA GIORNATA DI RITORNO
sab. 12.02.2011 ore 18.00
PALAZZETTO DELLO SPORT - Via Ugo Foscolo 8 SPRESIANO (TV)
Pall. Trevigiana - TEAM 78

QUARTA GIORNATA DI RITORNO

sab. 19.02.2011 ore 18.00
Martellago - pal. Nuova
TEAM 78 - Junior Basket Leoncino
QUINTA GIORNATA DI RITORNO
sab. 26.02.2011 ore 19.00
PALAZZETTO DELLO SPORT - Località Campo Sportivo
PESCHIERA DEL GARDA (VR)
Arilica Basket - TEAM 78


PROMOZIONE

PRIMA GIORNATA DI RITORNO

gio. 17.02.2011 ore 21.15
PALESTRA COMUNALE - Via G. Pascoli, 37 SPINEA (VE)
Emmedi Basket Brenta - TEAM 78

SECONDA GIORNATA DI RITORNO

gio. 24.02.2011 ore 21.00
Martellago - pal. Nuova
TEAM 78 - Junior Basket Leoncino

Tra noi e il ferro... Vince il ferro.

U.S. ALVISIANA - TEAM 78: 50-31


Difficile vincere una partita segnando 31 punti. Quasi impossibile. I pronostici della vigilia già non erano a nostro favore, U.S. Alvisiana, che pur non ha impressionato ieri sera, è squadra tecnicamente forte, con giocatori di esperienza e non per niente, oltre ad essere l'unica fin'ora ad aver sconfitto il B.C. Mestre, è la seconda della classifica.
Ma ieri il Team 78 è rimasto letteralmente a casa. Abbiamo giocato solo il primo tempo, poi "rien ne va' plus", campo libero alla suqadra di coach Dorigo. E si che Marascalchi & C. non hanno fatto nulla per vincere. Anche loro poco concentrati (ben 6 passaggi sul muro), imprecisi e poco ordinati.


A contorno della gara una coppia arbitrale degna dei migliori clown del Circo: buon per loro che la partita non ha avuto nessun problema di gestione altrimenti sarebbe finita male. Due falli tecnici fischiati inutilmente uniti ad una lettura completamente sballata dei contatti e delle situazioni hanno immiserito una già non bella serata.

E così in una serata di fine inverno abbiamo assistito ad una delle partite più brutte della stagione dove, non so se abbiano vinto le difese, i ferri o i due in grigio, ma sicuramente a perdene è stata la pallacanestro.

Poco male una serata storta capita a tutti ed è meglio che ci sia capitata con la seconda in classifica. Molto male Stecca, malino tutti gli altri. Da segnalare l'esordio di Tullio Furlani e Michelangelo Spoalor (under 17).

Siamo al giro di boa, settimana prossima incontreremo a Spinea l'Emmedi Basket Brenta nella prima sfida del girone di ritorno. Speriamo di ritrovare la freschezza che ha contraddistinto l'inizio del nostro campionato e che riusciamo a mettere qualche vittoria in più nel nostro sacco.


TABELLINI
ALVISIANA - TEAM 78: 50-31
Parziali (15-14; 30-2; 42-20; 50-31)



ALVISIANA
Berto 2, Bonfà 5, Ferro, Folin, Frison 6, Giacometti 9, Impronti 4, Marascalchi 11, Skansi (K) 11, Zambon M. 2
All. Francesco Dorigo

TEAM 78
Ravagnin A. 4, Dal Corso M., Di Pieri M., Spolaor M., Furlani T. 2, Trabuio J. (K) 0, Fanton N. 6, Stecca M. 3, Baruzzo L., Andriolo C. 9, Serena G. 4, Bison E. 3.
All. Francesco Veronese

Arbitri: Cristofoli e Secchieri di Mestre (VE)
.

NOTE
Falli tecnici: Giacometti (AL) e Trabuio (T78).
Tiri da 3: 2 Marascalchi (AL) 1 Bonfa' (AL), Fanton e Bison (T78),
Tiri liberi: 15/24 Alvisiana; 9/10 Team 78.
Falli: 16 Alvisiana, 23 Team 78.


- statistiche gara -

- statistiche generali -

lunedì 7 febbraio 2011


UNDER 17
TEAM 78 MARTELLAGO - JESOLOSANDONA' BASKET 21 - 71
(Parziali 7-19,9-15,3-9,2-18)


TABELLINI
TEAM 78:
Carraro 0,Bragato 5, Magnanini 1, Ragazzo 0, Semenzato F. 4, Semenzato D. 0, De Benedetti 0, Battaggia 6, Perin 2, Pilotto 2, Spolaor 0, Furlani 1.

JESOLOSANDONA'
Fassetta 14, Montagner 6, Padovan 8, Tridente 11, Franceschi 3, Barbieri 2, Lorenzon 6, Niero 4, Shihaden 2, Maestrello 8, Montagner 7.


NON MOLLIAMO, RAGAZZI, NON MOLLIAMO PROPRIO ORA!

Ciao! Sono Boy X, un giocatore dell'under 17 del Team 78. Adesso parlo io: voglio anch'io dirvi ciò che penso mentre voi tutti siete lì fuori a guardare!.
Sono un ragazzo come tanti altri che cerca di impegnarsi sia nel mondo scolastico che in quello sportivo: sì, è vero! Sono un pò distratto dal computer e dalle ragazzine ma così fan tutti e perciò non datemene una colpa.

Mi alzo presto la mattina come tutti gli altri e quando scendo in campo a giocare ho sempre paura, sì ho paura di sbagliare! Sono immaturo voi dite per la mia età? Può essere ma non riesco a capire il motivo di ciò. Non capisco molto di quello che mi dice l'allenatore, quando ho la palla in mano vorrei tirare a canestro ma ho sempre mille dubbi, non fatemene una colpa , sono qua perchè mi piace lo sport e non perchè un giorno diventerò una star americana, non ne ho le potenzialità!

In questo momento non ho la forza necessaria per reagire e non capisco proprio cosa mi stia succedendo! Non voglio un aiuto da parte vostra, vorrei soltanto capire cosa fare per risolvere questa situazione.

Anch'io vorrei festeggiare con voi ogni settimana una vittoria, anch'io me ne vado dalla palestra deluso ed amareggiato di me e degl'altri, ma cosa devo fare?

L'unica cosa che posso dire a tutti i miei compagni è questa: non molliamo, ragazzi, non molliamo proprio ora! Ne va del nostro futuro! E' arrivato il momento del nostro orgoglio finale, è il momento di dimostrare a tutti che qualcosa di valore abbiamo anche noi: dobbiamo ricaricarci con quel piccolo barlume di luce che vediamo fioco dentro di noi e gettare più benzina sopra per dimostrare a tutti, ma prima di tutto a noi stessi, che le sfide le sappiamo affrontare anche noi. E' arrivato il momento di stringersi assieme, tutti uniti per sentire il cuore del compagno pulsare assieme al nostro.

Fanculo l'allenatore che grida! Fanculo i tifosi che urlano! Fanculo gli arbitri che non fischiano! Fanculo gli avversari che spingono! E' arrivato il momento di sentire me stesso, di dimostrare agli altri che non sono una patacca anche se gli avversari sono più tecnici e più bravi di me.

E' in gioco non soltanto il nostro presente ma tutto ciò che ancora non sappiamo del nostro futuro: ogni sfida la sfideremo così, a muso duro!"

Alla prossima
Mister D

venerdì 4 febbraio 2011

PM: Team 78 - Eraclea


COMMENTO

Seconda vittoria consecutiva per la Promozione di Martellago, contro la Pall. Eraclea. Partita non facile: entrambe le squadre a 12 punti in classifica e in palio c’è il 9° posto.
Il Team 78 è a corto di lunghi (Merelli, Bison, Trabuio, Saccarola non disponibili) e reduce da un periodo un po’ buio sul piano della mentalità e della grinta. Eraclea è al completo ed appare squadra molto più fisica e strutturata.

Il primo quarto inizia a favore dei biancorossi martellacensi che, se pur concedendo troppo in difesa (come al solito), riescono a mantenere la testa avanti e chiudere il periodo sul + 3.

Nel secondo quarto Eraclea continua a soffrire (fino ad un -12): grazie anche alla zona 1-3-1 dei padroni di casa, i bianco verdi di coach Burato sembrano non riuscire a rompere il fiato e restano indietro.
A 3 minuti dal termine però sul -4, anche la squadra eracleense si mette a difendere 1-3-1, rompendo il ritmo al Team 78 che non riesce più a far centro e permette agli avversari di portarsi in vantaggio.

Nel terzo periodo Team 78 ritorna a difendere a uomo, recupera palloni e grazie a qualche contropiede riesce a riportarsi avanti, anche se di misura. Troppi i nostri errori in attacco (anche banali) e troppe le dormite che Stecca & C. si fanno in difesa e quindi non riusciamo ad ammazzare la partita.

Il terzo quarto è all’insegna del Team 78, con Eraclea che insiste per ¾ del periodo con la zona e poi prova a tornare a uomo. Mossa forse tardiva del coach avversario perché l’aggressività e il ritmo imposto dai padroni di casa ormai avevano messo in sicurezza il risultato.

Buona prova di Serena, Andriolo e Pattaro, sbaglia un’enormità Stecca (anche se realizza i canestri decisivi), male Fanton.

Arbitraggio mediocre: sembra di essere tornati agli arbitri di 30 anni fa. Errate tutte le interpretazioni dei contatti (non fischiato nessun fallo in attacco) e gestione della gara abbastanza insufficiente. Alla fine comunque hanno mantenuto lo stesso metro per tutta la gara ed entrambe le squadre (almeno quello!)

Mercoledì prossimo a Venezia incontriamo la seconda della classe, l’Alvisiana. Dobbiamo aumentare l’aggressività in difesa e la precisione in attacco per poter tentare il colpaccio e battere la squadra di coach Dorigo. Sarà dura ma ci proveremo.

TABELLINI
A.D. TEAM 78 BASKET MARTELLAGO – A.D. PALL: ERACLEA: 66-59
Parziali 17-14; 30-33; 50-48; 66-59.

TEAM 78 (TL: 11/16, T2P: 23/55, T3P: 3/19)
Dal Corso M., Barbiero A. n.e., Pattaro L. (K) 11, Cerello S. 2, Malossi L., Fanton N. 6, Stecca M. 22, Negri M. 3, Baruzzo L. 3, Andriolo C. 7, Serena G. 12, Vivian G. n.e.
All.: Veronese Francesco

PALLACANESTRO ERACLEA
Rizza A. 10, Rizza G. 16, Boatto 11, Boso A. 0, Cardin P. 0, Fiorioli G. 5, Massacesi A. 6, Agnoletto A. 0, Cerchier M. 4, Barzan D. 7.
All. Burato A.

Arbitri: Pasqualucci di Venezia e Asta di Fossò.

NOTE:
Tiri da 3: 3 Stecca (T78) e 2 Rizza A. (P.E.)
Falli: 20 (T78); 13 (P.E.)
Fallo antisportivo: Stecca (T78)
Usciti per 5 falli: Andriolo (T78) e Barzan (P.E.)

martedì 1 febbraio 2011

I prossimi appuntamenti

Under 17 Open
sab. 05.02.2011 ore 18.00
pal. Nuova
TEAM 78 - JesoloSanDonà Basket

sab. 12.02.2011 ore 18.00
PALAZZETTO DELLO SPORT - Via Ugo Foscolo 8 SPRESIANO (TV)
Pall. Trevigiana - TEAM 78

PROMOZIONE
giov. 03.02.2011 ore 21.00 - pal. Nuova
TEAM 78 - Pall. Eraclea

mer. 09.02.2011 ore 20.45
PALESTRA ''UMBERTO I'' - Cannaregio 3140 VENEZIA (VE)
U.S. Alvisiana - TEAM 78


credits: zancoa.it