lunedì 1 novembre 2010

Under 17

TEAM 78 MARTELLAGO - PALLACANESTRO TREVIGIANA 38-29
(Parziali 7-7,15-20,23-27,38-29)

Siiiii ! IL PRIMO RAGGIO DI SOLE DOPO LA TEMPESTA!

"E uscimmo a riveder le stelle" direbbe Dante mentre esce dai gironi infernali.
E' come quando organizzi una bella festa all'aperto per il pomeriggio e piove incessantemente per tutta la settimana e la mattina le previsioni meteo sono ancora peggio e poi ... e poi spunta fuori spaccando le nubi nere e facendosi spazio quasi da solo un raggio di sole, si esce, non ci credi e tutto ciò che era racchiuso rabbiosamente dentro per ciò che avevi preparato e non potevi fare esplode in una gioia trascinatrice e tutto appare più bello!
Così anche sabato 30 ottobre la squadra degli under 17, sempre sotto nei primi tre quarti di gara, tanti sbagli, tanti canestri facili che non riuscivano ad entrare e poi ... Puff! esce il sole! Un grande Sinisa che miete tiri da tre in continuazione, una squadra avversaria che si mette a giocare inspiegabilmente a zona, una serie di palle recuperate con grinta e con coraggio e ... Puff! il sole!
Era sera buia sabato (non solo per un errore di pulsanti che ha fatto spegnere le luci della palestra! ... a proposito dalla prossima partita signori si piscia all'esterno!) ma i sorrisi delle faccie dei giocatori e dei tifosi hanno illuminato a giorno la palestra e ... Puff! è riapparso il sole scacciando in parte le nuvole nere che non volevano più spostarsi.
E' un raggio di sole che speriamo continui a brillare nel tempo. Di solito le belle giornate ti fanno sempre pensare a tutti quei progetti che avevi lasciato nel cassetto proprio perchè tanto piove: è un raggio che riporta su il termometro del buonumore e del morale già per il prossimo derby con lo Spinea sabato 6 novembre.

Gli errori, è vero, ci sono, magari qualcuno sarà difficile correggerlo perchè mancano talento e capacità, ma altri sono sicuramente rimediabili e noi tutti rimaniamo fiduciosi di un dignitoso campionato che è già in parte tracciato dal piccolo raggio di sole.
Seguite il raggio di luce, ragazzi, meno errori sotto canestro, più rimbalzi conquistati ancora più grinta e vedrete che ci toglieremo qualche soddisfazione in più in questi open dove, come Don Abbondio, ci sentiamo dei vasi di terra cotta costretti a viaggiare in compagnia di molti vasi di ferro! (n.b. Le citazioni dantesche e manzoniane di oggi sono gentilmente offerte dall'associazione di Mirano "Cultura oggi: più cul che tura!).
"Ciao Frenco!" (Ops! Scusate ma devo lasciare il posto alle nuove avventure di Frenco: quella di oggi si intitola "Frenco e l'esame di maturità).
Quando Frenco, appena finita la prima guerra mondiale, sostenne il suo esame scolastico di maturità, il commissario esterno di scienze era di Sassari e gli domandò il nome di tre metalli. Frenco, per non fare brutta figura, rispose con accento sardo e disse:"Uranio, ustagnu e uferru"! Frenco esce sorridente e dice ai suoi compagni:"L'ho fregato!" Ustagnu e uferru sono sì metalli, ma uranio no, è un insetto che fa le ragnatele!"

Alla prossima
Mister D

Nessun commento:


credits: zancoa.it